Lodi: sgominato traffico di cuccioli dall’Est Europa

Sequestrati 36 cuccioli, che sono stati affidati a privati tramite associazioni animaliste.

Da leggere

Europa senza gabbie: oltre 90.000 le firme convalidate in Italia!

Le firme validate nel nostro Paese sono 90.085, pari al 93,34% delle 96.513 totali che erano state presentate.

La Cina ufficializza il bando alla vendita di carne di cane

Il 26 maggio è stata diffusa dal Ministero dell'Agricoltura una versione aggiornata dell'elenco delle "risorse genetiche di bestiame e pollame", che esclude i cani dalla lista di specie per le quali è consentita la riproduzione, l'allevamento, la compravendita e il trasporto per finalità commerciali.

Dal Pakistan una importante sentenza: “Kaavan libero”

Una storia a lieto fine che potrà rivelarsi molto importante in futuro nella battaglia per il riconoscimento...

I Carabinieri Forestali di Lodi e Milano hanno eseguito quattro misure cautelari nei confronti di 4 cittadini italiani accusati di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di cuccioli di cane dall’Est Europa. Uno è ai domiciliari, tre hanno l’obbligo di dimora, riporta l’Ansa.

Sequestrati anche 36 cuccioli, che sono stati affidati ad associazioni animaliste e poi a privati. Si tratta principalmente di bouledogue francesi, barboncini e chihuahua, tutte razze molto richieste in Italia. Di questi purtroppo 5 sono morti quasi subito per gravi patologie, non essendo vaccinati.⁠

Gli animali erano venduti su siti web di annunci come italiani “nati in casa e genitori visibili” ma provenivano dall’Ungheria viaggiando anche per mille km nascosti nei portabagagli delle auto degli indagati, tanto che alcuni si ammalavano e morivano.⁠


Le indagini

La Procura di Lodi ha monitorato per un anno gli arrivi clandestini di cuccioli di cane di razze pregiate sul territorio. I cuccioli venivano consegnati ad acquirenti in tutto il Nord Italia privi del microchip obbligatorio per legge e insieme a documenti contraffatti.⁠


Leggi l’approfondimento sul traffico illecito di animali da compagnia sulla nostra rivista.


Sono nove in tutto le persone presunte appartenenti all’organizzazione criminale indagate per traffico di cuccioli e altri reati connessi. Agli indagati vengono anche contestati i reati di maltrattamento di animali, frode in commercio, falso e ricettazione.

Il traffico illecito di animali da compagnia è diventato reato nel 2010 ed è punito con la reclusione da 3 mesi a 1 anno e una multa da 3 mila a 15 mila euro. La pena è aumentata se gli animali hanno un’età accertata inferiore a dodici settimane o se provengono da zone sottoposte a misure restrittive di polizia veterinaria adottate per contrastare la diffusione di malattie trasmissibili.

Ultime notizie

Uno studio conferma: cani e gatti non diffondono il nuovo coronavirus

La ricerca ha riguardato 540 cani e 277 gatti, prevalentemente in Lombardia e regioni limitrofe, sottoposti a tampone da marzo a maggio 2020.

Taglio delle code dei maiali: l’Italia si adegua (forse) alle norme europee

Nonostante le resistenze dell'industria, si inizia finalmente a "sperimentare" quanto già previsto dalla Direttiva suini del 2008.

Paesi Bassi: oltre 620.000 visoni uccisi per il virus

Salgono a venti gli allevamenti interessati dagli abbattimenti, dopo la scoperta che in almeno due casi i visoni avevano contagiato i lavoratori.

EuropaSenzaGabbie: l’Italia arranca nella classifica dei Paesi UE

Oggi insieme alle altre associazioni appartenenti alla Coalizione italiana End the Cage AgeDella coalizione fanno parte le seguenti associazioni: Animal Equality Italia,...

In Germania nuovo lockdown dopo l’esplosione di un focolaio in un mattatoio

La struttura è situata nel Nord-Ovest del Paese. Sono almeno 1.550 i lavoratori contagiati e 7.000 i familiari in quarantena.

Newsletter

Notizie simili

Send this to a friend