Lodi: sgominato traffico di cuccioli dall’Est Europa

Sequestrati 36 cuccioli, che sono stati affidati a privati tramite associazioni animaliste.

Da leggere

Europa senza gabbie: oltre 90.000 le firme convalidate in Italia!

Le firme validate nel nostro Paese sono 90.085, pari al 93,34% delle 96.513 totali che erano state presentate.

La Cina ufficializza il bando alla vendita di carne di cane

Il 26 maggio è stata diffusa dal Ministero dell'Agricoltura una versione aggiornata dell'elenco delle "risorse genetiche di bestiame e pollame", che esclude i cani dalla lista di specie per le quali è consentita la riproduzione, l'allevamento, la compravendita e il trasporto per finalità commerciali.

Dal Pakistan una importante sentenza: “Kaavan libero”

Una storia a lieto fine che potrà rivelarsi molto importante in futuro nella battaglia per il riconoscimento dei diritti...

I Carabinieri Forestali di Lodi e Milano hanno eseguito quattro misure cautelari nei confronti di 4 cittadini italiani accusati di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di cuccioli di cane dall’Est Europa. Uno è ai domiciliari, tre hanno l’obbligo di dimora, riporta l’Ansa.

Sequestrati anche 36 cuccioli, che sono stati affidati ad associazioni animaliste e poi a privati. Si tratta principalmente di bouledogue francesi, barboncini e chihuahua, tutte razze molto richieste in Italia. Di questi purtroppo 5 sono morti quasi subito per gravi patologie, non essendo vaccinati.⁠

Gli animali erano venduti su siti web di annunci come italiani “nati in casa e genitori visibili” ma provenivano dall’Ungheria viaggiando anche per mille km nascosti nei portabagagli delle auto degli indagati, tanto che alcuni si ammalavano e morivano.⁠


Le indagini

La Procura di Lodi ha monitorato per un anno gli arrivi clandestini di cuccioli di cane di razze pregiate sul territorio. I cuccioli venivano consegnati ad acquirenti in tutto il Nord Italia privi del microchip obbligatorio per legge e insieme a documenti contraffatti.⁠


Leggi l’approfondimento sul traffico illecito di animali da compagnia sulla nostra rivista.


Sono nove in tutto le persone presunte appartenenti all’organizzazione criminale indagate per traffico di cuccioli e altri reati connessi. Agli indagati vengono anche contestati i reati di maltrattamento di animali, frode in commercio, falso e ricettazione.

Il traffico illecito di animali da compagnia è diventato reato nel 2010 ed è punito con la reclusione da 3 mesi a 1 anno e una multa da 3 mila a 15 mila euro. La pena è aumentata se gli animali hanno un’età accertata inferiore a dodici settimane o se provengono da zone sottoposte a misure restrittive di polizia veterinaria adottate per contrastare la diffusione di malattie trasmissibili.

Ultime notizie

Emergenza Covid: accudire gli animali con le nuove misure (DPCM 3/11/2020)

Accudire gli animali, che siano di proprietà o liberi sul territorio, è un’attività essenziale per garantirne la salute e il benessere.

Consegnate oggi a Bruxelles 1,4 milioni di firme dei Cittadini Europei contro le gabbie!

Oggi la Commissione Europea ha ricevuto le firme dell’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) End the Cage Age. Quasi 1,4 milioni di firme sono state autenticate...

La Svizzera salva i lupi e vota sui diritti dei primati non umani

La Confederazione elvetica si conferma un punto di riferimento nella riflessione sul nostro rapporto con gli altri animali.

Nasce SEDA – Scuola Europea per i Diritti Animali

Nasce oggi SEDA - Scuola Europea per i Diritti Animali, nuovo progetto di Animal Law Italia dedicato alla formazione di esperti nella tutela degli...

Il covid-19 accelera la dismissione degli allevamenti di visoni nei Paesi Bassi

Questi mustelidi si sono rivelati particolarmente suscettibili al nuovo coronavirus. Il settore (già in crisi) adesso trema.

Newsletter

Notizie simili

Send this to a friend