Concluso il nostro primo progetto educativo

Riscontro positivo per il nostro progetto ‘Le regole del gioco’, svoltosi la scorsa primavera in una scuola primaria di Trani.

Da leggere

Europa senza gabbie: oltre 90.000 le firme convalidate in Italia!

Le firme validate nel nostro Paese sono 90.085, pari al 93,34% delle 96.513 totali che erano state presentate.

La Cina ufficializza il bando alla vendita di carne di cane

Il 26 maggio è stata diffusa dal Ministero dell'Agricoltura una versione aggiornata dell'elenco delle "risorse genetiche di bestiame e pollame", che esclude i cani dalla lista di specie per le quali è consentita la riproduzione, l'allevamento, la compravendita e il trasporto per finalità commerciali.

Dal Pakistan una importante sentenza: “Kaavan libero”

Una storia a lieto fine che potrà rivelarsi molto importante in futuro nella battaglia per il riconoscimento...

Il progetto — il cui sottotitolo è “Impariamo a vivere in città, rispettando l’ambiente e gli animali” — è stato sperimentato con successo la scorsa primavera nella scuola primaria ‘De Amicis’ di Trani (BT) e si è articolato in una serie di incontri frontali e laboratoriali.

Diversi i temi trattati, dal rispetto dell’ambiente con l’importanza della raccolta differenziata, alla sicurezza nella mobilità ciclabile, passando dal rispetto del prossimo e della legalità, la responsabilizzazione nell’utilizzo delle risorse contro gli sprechi e la tematica del rispetto degli animali. I bambini hanno potuto anche mettere in pratica i concetti acquisiti, attraverso la piantumazione di diversi tipi di semi.

A conclusione del ciclo di incontri, i bambini hanno fatto visita al canile di Trani, gestito dalla Lega Nazionale del Cane, dove hanno potuto toccare con mano il problema del randagismo e capire l’importanza dell’adozione dai canili invece dell’acquisto di cuccioli di razza, facendo anche una colletta per gli animali rinchiusi nella struttura.

Progetti come questo si sono dimostrati efficaci nel contrastare il dilagare di fenomeni quali il vandalismo e il bullismo, introducendo, in modo semplice e alla portata dei più piccoli, i concetti di diritti e doveri nei rapporti interpersonali e verso la cosa pubblica. “Le regole del gioco” verrà riproposto prossimamente in altre scuole, anche secondarie, in Puglia e in altre regioni italiane.

Antonella Paparella

Ultime notizie

La Svizzera salva i lupi e vota sui diritti dei primati non umani

La Confederazione elvetica si conferma un punto di riferimento nella riflessione sul nostro rapporto con gli altri animali.

Nasce SEDA – Scuola Europea per i Diritti Animali

Nasce oggi SEDA - Scuola Europea per i Diritti Animali, nuovo progetto di Animal Law Italia dedicato alla formazione di esperti nella...

Il covid-19 accelera la dismissione degli allevamenti di visoni nei Paesi Bassi

Questi mustelidi si sono rivelati particolarmente suscettibili al nuovo coronavirus. Il settore (già in crisi) adesso trema.

Animal Law Italia con il comune di Erchie (BR)

Per il secondo anno consecutivo, Animal Law Italia è partner del Comune di Erchie (BR) in un progetto di Servizio Civile Universale.

Uno studio conferma: cani e gatti non diffondono il nuovo coronavirus

La ricerca ha riguardato 540 cani e 277 gatti, prevalentemente in Lombardia e regioni limitrofe, sottoposti a tampone da marzo a maggio 2020.

Newsletter

Notizie simili

Send this to a friend