Chi siamo

Animal Law Italia è un'associazione non-profit che promuove una migliore tutela legale per tutti gli animali

Nel 2016 un gruppo di avvocati e altri professionisti attivi nella tutela degli animali si è riunito in Animal Law Italia, con lo scopo di promuovere leggi eque per gli animali, al passo con l’evoluzione delle conoscenze scientifiche e adeguate all’attuale realtà sociale, oltre che per contribuire a una corretta applicazione delle leggi già esistenti.

Organizziamo molteplici iniziative informative, formative ed educative mirate ad allargare le basi culturali sul tema, oltre a campagne per chiedere importanti cambiamenti legislativi.

Il problema

Un sistema giuridico antiquato e inadeguato

Gli animali godono di poche e limitate tutele

Le leggi non rispecchiano l’evoluzione delle conoscenze scientifiche e della realtà sociale: nonostante gli animali siano definiti a livello europeo «esseri senzienti», il diritto interno li considera semplicemente beni mobili. Le poche norme di protezione esistenti sono spesso ignorate o attuate soltanto parzialmente, tanto che gli animali non rientrano nelle priorità di intervento delle forze dell'ordine.

La magistratura ha le mani legate

Le pene per maltrattamento e altri reati sono troppo esigue, quindi prive di reale efficacia deterrente (e lo stesso discorso vale per le sanzioni amministrative). Chi commette reati contro gli animali spesso resta impunito, poiché la magistratura non riesce ad intervenire efficacemente.

La società è divisa, la politica è poco attenta

Il Parlamento ha dimostrato di non voler intervenire con norme incisive, lasciando nel limbo proposte di legge che sono richieste da larga parte della popolazione. Questa stasi rispecchia la situazione nella società: da un lato sempre più persone sono interessate al benessere degli animali, dall’altro vi è tuttora un enorme deficit culturale sul tema, soltanto leggermente attenuato in anni recenti.

Le soluzioni

Colmare il deficit culturale, innescare cambiamenti

Informare e sensibilizzare

Collaboriamo con veterinari, etologi e altre figure per offrire un contributo alla diffusione delle conoscenze e diffondere consapevolezza sul tema del rapporto con le altre specie, anche attraverso la nostra rivista online. Un ruolo fondamentale lo gioca l'educazione: per questo organizziamo molteplici iniziative informative, formative ed educative con lo scopo di allargare le basi culturali sul tema e migliorare la protezione degli animali anche nelle aule di giustizia.

Campagne per chiedere cambiamenti legislativi

La nostra associazione ha promosso una campagna per chiedere l'inserimento degli animali nel codice civile in quanto «esseri senzienti dotati di intrinseca dignità», chiedendo il supporto degli ordini professionali e delle università. Crediamo sia importante unirsi e tessere alleanze per riuscire a moltiplicare i risultati: il fronte di coloro che chiedono cambiamenti è sempre più esteso.

Attività di pressione politica

Vi sono numerosi gruppi di pressione costituiti intorno ad interessi economici miliardari che spingono affinché lo status quo non venga modificato. È necessario che anche gli animali abbiano dei propri rappresentanti che possano influenzare i decisori affinché passino importanti cambiamenti legislativi. Essendo un'associazione composta principalmente da giuristi, Animal Law Italia si pone come interlocutore privilegiato e autorevole in sede nazionale ed europea.

La nostra squadra

Consiglio direttivo

Gli amministratori attualmente in carica sono stati eletti dall’assemblea dei soci del 16 dicembre 2020.

Alessandro Ricciuti

Presidente e responsabile relazioni esterne

Avvocato esperto in tutela legale degli animali, dal 2012 assiste associazioni e privati. Nel 2014 ha fondato la rivista Diritti Animali.

Maria Cristina Giussani

Portavoce

Avvocata penalista del Foro di Milano, attiva nella tutela di associazioni e attivisti per i diritti degli animali.

Elisa Scarpino

Coordinatrice sito web e rivista online, referente per la provincia di Varese

Avvocata in Varese, redattrice per il portale Sololibri.net e consapevole che, per dirla con le parole di una grande anima, il Mahatma Mohandas Karamchand Ghandi, «Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali».

Monica Gazzola

Referente per l'area metropolitana di Venezia

Avvocata penalista del Foro di Venezia, studiosa di filosofia e diritti degli animali. Autrice di "Oltre l'antropocentrismo" con Roberto Tassan e curatrice di “Per gli animali è sempre Treblinka”.

Annalisa Di Mauro

Responsabile Ricerca e relazioni con l'Università

Consulente etico-filosofico, perfezionata in Bioetica, con specifica expertise in Veterinary ethics e Animal welfare ethics.

Responsabili

Filippo Portoghese

Referente per l'area metropolitana di Milano

Avvocato del Foro di Milano, referente dal 2015 del servizio di consulenza legale dedicato agli animali presso Altroconsumo.

Claudia Taccani

Responsabile settore Formazione

Avvocato in Milano, responsabile sportello legale OIPA Italia, divulgatrice televisiva e sulla carta stampata.

Letizia D'Aronco

Referente per la provincia di Udine

Dottoressa in Giurisprudenza, da sempre interessata al tema della tutela giuridica degli animali, dell’ambiente e della biodiversità. Collabora con varie associazioni a tutela degli animali e dell’ambiente e scrive sulla tematica animali e diritto.

Antonella Paparella

Responsabile Ufficio stampa

Giornalista e addetta stampa, esperta di media digitali. Nel tempo libero volontaria per i diritti animali.

Margherita Pittalis

Referente Università di Bologna

Prof. associata di diritto privato e diritto sportivo, Alma Mater Università di Bologna. Avvocato in Bologna con esperienza in tutela legale degli animali.

Paola Sobbrio

Referente per l'area metropolitana di Palermo

Laureata in giurisprudenza e abilitata alla professione forense, ha completato un dottorato di ricerca in "Normative dei paesi della CEE sul benessere e protezione animale" e da allora si è specializzata in bioetica e diritto.